cialis 40 mg prezzo levitra for premature ejaculation levitra vardenafil 20mg levitra non riesco a venire

UC è il nome del “nuovo” Browser asiatico, sviluppato dalla società cinese Internet mobile UCWeb ed è di proprietà di Alibaba Group of China. Originariamente lanciato nell’aprile 2004 come applicazione solo J2ME, è disponibile su numerose piattaforme tra cui Android, BlackBerry OS, iOS, Java ME, Symbian, Windows Phone e Microsoft Windows.

Una breve parentesi su Alibaba, il più grande gruppo di e-commerce cinese fondato da a Hangzhou nel 1998 da Jack Ma; l’azienda conta circa 500 milioni di clienti. A differenza dei due colossi dell’e-commerce, Amazon e Ebay, il gruppo Alibaba è nato con lo scopo di aiutare i piccoli commercianti cinesi a vendere le loro merci online; assumendo un’ottica localistica. Ma non perdiamo il focus! Stavamo parlando di UC il Browser che ha conquistato l’Asia; addirittura in alcuni Paesi asiatici supera Chrome nella navigazione da smartphone.

Sebbene Google mantenga ancora il primato a livello mondiale come il motore di ricerca più utilizzato, in alcuni paesi asiatici viene superato da UC, un browser che in Occidente è ancora sconosciuto.

Secondo il Wall Street Journal, oltre il 50% delle persone, in India, usa UC Browser per navigare in Internt su Smartphone, contro il 30% di Google; mentre in Indonesia il divario è meno marcato: 41% contro 34%.

Il motivo del successo? UC browser intuitivo, veloce; infatti, usa l’accelerazione del cloud e la tecnologia di compressione dei dati e i server di UC Browser fungono da proxy che comprime e rende i dati delle pagine Web, prima di inviarli agli utenti. Proprio questo processo aiuta a caricare i contenuti web più velocemente. In più, UC Browser occupa poco spazio in memoria. Tutti aspetti che si adattano bene a mercati in cui dominano dispositivi di bassa fascia con poca memoria interna. La crescita del nuovo Browser è solo all’inizio se pensiamo che in Asia un’alta percentuale della popolazione non ha accesso a Internet; questo significa che esiste un ampio bacino di potenziali utenti.

Non c’è solo la preoccupazione di Google nel non riuscire a mantenere il primato in alcuni stati asiatici; ma dato più preoccupante è che Alibaba si è detta disponibile a collaborare con il governo cinese nel caso fosse necessario reperire dei dati. Un elemento allarmante per la privacy delle informazioni condivise da milioni di persone che usano continuamente UC Browser.

Show Buttons
Hide Buttons